Tema della settimana: PIANTA I TUOI SEMI

Continuiamo questo viaggio ad ispirazione bucolica con la mobilizzazione delle nostre risorse. Dopo aver creato il terreno fertile per questo 2021, è tempo di scegliere i semi da piantare.

Nella visione yogica, il seme è un simbolo molto significativo in quanto racchiude in sé il potenziale di crescita, la manifestazione dell'essenza più profonda. Esso rappresenta la nostra più vera intenzione, che in sanscrito prende il nome di Sankalpa.


Nelle Upanishad, testo filosofico indiano risalente al IX-VIII secolo a.C. venne scritto:


"Tu sei ciò che è il tuo desiderio più profondo. Come è il tuo desiderio, così è la tua intenzione. Come è la tua intenzione, così è la tua volontà. Come è la tua volontà, così è la tua azione. Come è la tua azione, così è il tuo destino».


Qual è il tuo desiderio più profondo? Non ti sto parlando di buoni propositi o obiettivi per il 2021, questi vengono spesso formulati in maniera superflua come frutto della nostra mente, sono ragionati e organizzati. Ti sto parlando, invece, di un desiderio puro e non egoistico, dell'intenzione di esprimere chi già sei nella parte più profonda, una parte talmente poco conosciuta che spesso resta sullo sfondo, il desiderio che ti guida verso ciò che ti fa stare in sintonia con te stesso.


Quando il sankalpa è praticato a partire da quel vuoto interiore, spesso raggiunto attraverso la meditazione, viene piantato alla radice dell'essere, dove sappiamo che sarà realizzato quando sarà il momento giusto. Tuttavia, proprio come un seme che cresce sotto terra prima di mostrare i primi germogli, il sankalpa inizia a "lavorare" nel momento in cui lo esprimiamo nel cuore. Manifestare un sankalpa significa quindi avere fiducia, in noi stessi e nel divino che ci circonda.


Che tu possa mettere radici forti.

Che tu possa germogliare come espressione della parte più vera si te.


Buon viaggio.

Con amore,

Laura