Tema della settimana: AJNA - SESTO CHAKRA



Ajna chakra è il nostro centro di comando. Questo chakra ha in sé gli aspetti più sottili dei cinque chakra sottostanti, li dirige e li governa armonicamente. Il suo nome in sanscrito significa "percepire". E' difatti il centro in cui gli stimoli ricevuti dai sensi vengono percepiti ed elaborati.

Posizionato nel mezzo della fronte, è il centro in cui si incontrano i tre canali energetici primari, o nadi: pingala, canale in cui scorre l'energia maschile governato dal sole, da Shiva, ida, canale in cui scorre l'energia femminile governato dalla luna, e sushumna nadi, il canale centrale di armonizzazione in cui scorre l'energia vitale o kundalini.

L'incontro della dualità è un tema fondamentale per il sesto chakra. Attraverso l'integrazione delle parti, maschile e femminile, sole e luna, emisfero destro e sinistro, si supera la visione dualistica a favore dell'unione aprendo così gli occhi sulla verità oltre l'apparenza. Ajna chakra ci permette di vedere oltre i veli di Maya, che nascondono la verità dell'essere.

Ajna chakra rappresenta quindi la nostra capacità di vedere, aldilà dei muri, dei filtri e dei preconcetti.


Il sesto chakra è la sede della nostra immaginazione, dei sogni e della fantasia. Un centro indubbiamente stimolato durante l'infanzia, ma forse un po' dimenticato con la "maturità" degli anni.

Ma come sempre la differenza la fa proprio la consapevolezza, che tra l'altro risiede proprio in questo chakra.

Ajna chakra è il Loto della mente, un oceano senza fine in cui scorrono i pensieri. Questi ultimi sono energia creativa che fluisce come acqua in continuo movimento, e come tale vanno lasciati fluire, senza attaccamento. Pensate solo a quanti pensieri facciamo in un giorno?!

Ma Ajna chakra è anche il luogo in cui fare esperienza di sunya, il vuoto o silenzio, lo stato naturale dell'universo, dove non esiste più differenza tra oggetto e soggetto, quando scompaiono le forme e i confini e tutto è pura unione.


È l’ultimo chakra collocato all’interno del corpo fisico, Il sesto chakra è collegato alla ghiandola pineale, definita la sede dell’anima. Influenza il sistema endocrino e il sistema nervoso centrale.

Si trova tra le sopracciglia (terzo occhio), tra l’ipofisi e l’epifisi.

L'ipofisi è una ghiandola che si trova al centro della testa e regola l'attività delle altre ghiandole e numerose funzioni vitali. E' in continua comunicazione tra sistema nervoso e sistema ormonale.


A livello fisico, Ajna è legato a:

  • sistema nervoso centrale e periferico, controllo e coordinamento

  • l'ipofisi o ghindola pituitaria, coordinamento tra sistema nervoso e ormonale

  • centro della fronte, terzo occhio

  • occhi, visione

Ajna chakra ci insegna l'unione tra gli opposti, la creazione di uno spazio vuoto in cui riposare e ricontattare la parte più intuitiva del nostro essere, la visione oltre i limiti, la chiaroveggenza intesa come visione chiara, illuminata dalla luce della verità del nostro essere.

Ajna ci rimanda all'immaginazione e alla fantasia, alla capacità di sognare ad occhi aperti, senza attaccamento con l'oggetto del sogno ma nel puro piacere della visione, come nutrimento per l'anima, il corpo e la mente.


Ajna viene raffigurato in un loto con due petali, che simboleggiano gli opposti che si uniscono. Il suo mantra è OM.


Durante questa settimana, autorizzati a sognare ad occhi aperti. Ricordi ancora qual sogno che facevi sempre da bambino?

Buon viaggio!

Con amore,

Laura